Tags

, , ,

Una storia che inizia nel 1937, quando Emile Maurice Hermès crea il carré di seta 90×90 ispirato al “mouchoir de cou”, il fazzoletto da collo indossato dai soldati, per dar vita ad un accessorio di abbigliamento femminile testimone di storia e storie, ovvero del mito dell’ Impero napoleonico.

 Ancora, il foulard “Paris modiste”, che riporta i cappellini delle signore dei primi anni dell’ottocento, e “Les robes”, che raffigura i cavalli di rango imperiale che solo Bonaparte poteva cavalcare.

Oggi, il foulard Hermes è un oggetto del desiderio, la cui lavorazione ripercorre processi ormai impensabili: dieci modelli per stagione creati da cinquanta artisti, una serigrafia per colore, colorazione, stampaggio, ed infine un sontuoso bagno di vapore per rendere il prodotto morbido al tatto.

Bordi cuciti rigorosamente a mano.

Advertisements